L’ipnosi esiste? Facciamo chiarezza. Vero/Falso

In materia di ipnosi si sente davvero di tutto, perfino che l’ipnosi non esista o che sia legata a pratiche esoteriche, parapsicologiche e ciarlatanerie varie. Facciamo chiarezza una volta per tutte andando ad analizzare le affermazioni più comuni, e attribuendo ad ognuna di esse una spiegazione.

VERO o FALSO?

L’ipnosi Non esiste. FALSO

L’ipnosi ESISTE ed è un normale stato di coscienza alterato, indotto dall’ipnotista (o ipnologo) per mezzo di tecniche di suggestione proprie della pratica ipnotica. Non sono necessari poteri magici e in alcun modo si manifestano fenomeni paranormali durante una seduta ipnotica. L’ipnosi, come è normalmente intesa e comunemente accettata, non ha nulla a che vedere con la parapsicologia e l’esoterismo. Essendo l’ipnosi caduta sovente in mano ad improbabili personaggi vi è, soprattutto in Italia, una visione spesso distorta di tale pratica, per tanto a causa dell’ignoranza in materia molte persone sono portate a pensare che l’ipnosi non esista, o a farsi un’idea del tutto fantasiosa e irreale.

È vero che sotto ipnosi si è in totale balia della volontà dell’ipnotista? FALSO

Leggende metropolitane sull’ipnosi rimandano a fatti irreali e luoghi comuni tra i più ridicoli mai sentiti. Per questo se un aneddoto sull’ipnosi vi sembra irreale, con molte probabilità lo è.
Per porre fine alle dicerie ricordatevi che nell’ipnosi non risiede alcun pericolo, e che in alcun modo potrete perdere la ragione. Non vi comporterete mai in modo imprudente e non commettere mai alcuna azione che possa compromettere la vostra incolumità.
Per quanto l’ipnotista, ammesso che possiate incontrarne uno senza scrupoli, vi esorti durante la trance a lanciarvi dal balcone, una parte di voi saprà riconoscere il pericolo.

È possibile ipnotizzare se stessi. VERO

Tale pratica è definita autoipnosi. Attraverso tutorial e libri specializzati è possibile imparare questa tecnica utile a rilassare corpo e mente. Pratiche simili sono il training autogeno e alcuni esercizi propri dello yoga.

È vero che alcuni ipnotisti riescono a farsi consegnare l’incasso dai negozianti? VERO ma occhio alle leggende metropolitane.

Esistono abili truffatori che utilizzano un melange di confusione e suggestioni, facilmente collocabili nel settore dell’ipnosi conversazionale. Non immaginate che le vittime vengano addormentate, niente di tutto ciò. Le tecniche utilizzate e il perchè queste funzionano lo vedremo in un altro articolo dedicato solo a questo. Per ora vorrei solo condividere con voi un video di uno degli illusionisti più creativi e geniali al mondo, Derren Brown, che dimostra come sia possibile farsi consegnare spontaneamente un orologio e un portafoglio da un perfetto sconosciuto. Nonostante la situazione che si crea alla fine appaia incredibile, posso assicurarvi che il video è reale e che non vi è l’ausilio di alcun compare. Il passante che Derren Brown ferma per strada è davvero uno sconosciuto.
https://youtu.be/0q2KGGMc1EM

Detto questo, di bufale su fantomatici ipnotisti che svuotano i cassetti dei negozi delle grandi città ne esistono parecchie.

C’è il rischio di non svegliarsi più. FALSO

Anche questa rientra nella categoria dei luoghi comuni sull’ipnosi. Non c’è nessun rischio del genere, tutt’al più se durante una trance profonda l’ipnotista dovesse decidere di non svegliarvi, cadreste nel sonno ordinario e prima o poi vi svegliereste come se aveste dormito.

Si può smettere di fumare con l’ipnosi. VERO

Smettere di fumare con l’aiuto di un ipnologo è possibile, è richiesto comunque un piccolo sforzo da parte del paziente. L’ipnosi è comunque uno dei trattamenti migliori e con un po’ di impegno si può raggiungere l’obiettivo. Non affidatevi a improvvisati e appassionati, ma solo a professionisti di altissimo livello tra cui Marco Pacori, psicologo e ipnologo di fama internazionale. Non fidatevi di mentalisti e illusionisti, questi godeteveli sul palcoscenico.

Gli ipnotisti da palco scenico usano sempre compari. Falso.

Gli ipnotisti da palco scenico per quanto non siano comuni, sono molti e sparsi in tutto il mondo dello show business. Lavorano per lo più durante eventi e manifestazioni di carattere pubblico, privato o aziendale, circuiti teatrali più o meno importanti, e navi da crociera (soprattutto appartenenti a compagnie americane). Per questo possiamo trovare performer di vario genere, dal più abile e onesto, al meno dotato ma scaltro. Una cosa è certa, gli ipnotisti da palco scenico utilizzano autentiche tecniche ipnotiche, tuttavia in alcuni casi può succedere che tra i soggetti ipnotizzati vi sia la presenza di un compare. Vediamo quando e perchè può presentarsi questa eventualità:

– alcuni ipnotisti si avvalgono di un compare per ottenere suggestioni e induzioni più profonde sui volontari. Mi spiegherò meglio. Immaginiamo che Carlo sia un compare e che venga invitato sul palco assieme ad ignari volontari. Vedere Carlo cadere in una trance profonda e rispondere a tutte le richieste dell’ipnotista in maniera impeccabile, crea nella mente degli altri volontari una forte aspettativa che si traduce in forte suggestionabilità. I volontari diventano quindi terreno fertile su cui seminare suggestioni in modo facile e convincente. L’ipnosi vera e propria attecchirà quindi sui volontari più facilmente.

– L’ipnotista si accorge che un’induzione ipnotica non ha attecchito e il soggetto è più coscente che mai. Un professionista carismatico sa come gestire il volontario perchè stia al gioco. A quel punto si può definire quest’ultimo un compare “improvvisato”. Per far ciò sono necessari sangue freddo e grande esperienza. Non si esclude inoltre che il volontario che recita la parte del soggetto in trance, sia caduto o cadrà comunque, in un piccolo stato di ipnosi, sufficiente all’ipnotista per gestire il soggetto con facilità.

– se mai pensate di essere spettatori di una farsa, e che lo spettacolo di ipnosi che state osservando sia gestito unicamente con l’ausilio di compari, le possibilità sono due: in nessun modo credete ai vostri occhi e cercate la spiegazione più facile, tuttavia l’ipnotista è autentico. Oppure, con grande sfortuna, avete trovato un ciarlatano, eventualità più unica che rara se si tratta di un ambiente rispettoso e non di un night club di periferia o una sala bingo.


 

Forse può interessarvi anche:

Cos’è l’Ipnosi, dove studiare e come imparare

 

7 Comments

  1. roberto

    che tipo di difese esistono contro gli ipnotisti ladri?

    1. Mago Leo

      Ciao ottima domanda, credo che l’unica difesa sia il buon senso nel dar retta o meno alle persone che si incontrano nella quotidianità. Non avrei tanto paura di chi ti scuce un portafoglio con la parlantina, sono casi più unici che rari, avrei più timore di chi con le parole e con ottime strategie ha finissime capacità di vendita. A presto

  2. Dennis Petralito

    Salve,
    Mi chiamo Dennis e sono siciliano. Mi piacerebbe intraprendere un percorso di conoscenza più approfondita della pratica dell’ipnosi scenica.

    Mi chiedevo se potesse consigliarmi qualche “corso” o qualche professionista a cui potermi rivolgere.

    Cordiali Saluti

    1. Mago Leo

      Ciao oggi sono molto utili gli workshop di Marco Pacori o di Roberto Damus. Se no i corsi di Dialogika!

    2. Mago Leo

      Anzi, prima legga questo, vi sono anche corsi riconosciuti dal ministero:
      http://www.magoleo.com/cose-lipnosi-come-e-dove-impare-studiare-lipnosi/

  3. Stefano

    Buongiorno. Qualche tempo fa mi imbattei in un articolo che trattava dell’ipnosi tattile. L’articolo sosteneva che era possibile toccando una persona indurla a compiere azioni di cui si rendono poi conto successivamente. Sempre l’articolo parlava di casi di donne che, premendo zone del palmo della mano, riuscivano poi a farsi dare i soldi con la semplice frase: ” mi daresti i tuoi soldi”. È una cosa possibile? Esiste una tale ipnosi? Se di ipnosi si tratta.

    1. Mago Leo

      Grazie per l’intervento e scusa se rispondo solo ora, ma non so come mi era sfuggito.
      A dire il vero non conosco questo genere di ipnosi, ma presentata così è davvero poco credibile. Sull’ipnosi, purtroppo, esistono molte leggende metropolitane.
      A presto
      L.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *