Bess Houdini

“Houdini non è venuto, la mia ultima speranza è andata, non credo che Houdini possa tornare da me – o da chiunque … E ‘finita, buona notte, Harry! “
 
                                 Bess Houdini
 
images-5Il suo nome fu Wilhelmina Beatrice Rahner ma il mondo la conobbe come Bess e fu la moglie amatissima di Harry Houdini, il mago più famoso di tutti i tempi. Film, libri e chiacchiere sulla vita del mago ci hanno sempre parlato di lei, come di una presenza costante, un angelo a fianco di un grande personaggio per l’epoca.
Di origine tedesca, Beatrice nacque a Brooklyn il 23 gennaio 1876 e conobbe un illusionista semi sconosciuto di nome Ehrich Weiss nel 1894, che si esibiva a Coney Island col fratello Dash. Il duo si chiamava “Houdini Brothers“. Bess si esibiva invece come ballerina e cantante di un gruppo femminile chiamato “Floral Sister“. In realtà fu Dash a corteggiare Bess per primo, ma la ragazza si innamorò del fratello maggiore. Si sposarono dopo poche settimane e dopo il matrimonio il duo magico si sciolse. Bess iniziò quindi a lavorare col marito in uno spettacolo che chiamarono the Houdinis. Prima che Houdini diventasse il “Re delle manette”, Bess lavorò con lui parecchi anni nei circuiti del Vaudeville americano, circhi e musei, portando in scena il numero che li rappresentò per molto tempo, “Metamorphosis“, numero tutt’oggi attuale, nel repertorio di molti illusionisti. Bess fece parte del suo spettacolo anche durante un tour europeo di successo, dal quale tornarono nel 1905. Quell’anno comprarono casa a Manhattan.
images-8Entrambi conosciuti per il loro temperamento, non ebbero un facile matrimonio nonostante si amassero molto.
Harry, che aveva tendenze perfezioniste e l’abitudine di tenere tutto sotto controllo, discuteva spesso con la moglie, e durante i loro litigi, si dice, Harry si allontanava per passeggiare e sbollire. Quando tornava usava lanciare il cappello nella stanza prima di entrare. Se il cappello fosse tornato indietro, sapeva che lei era ancora arrabbiata.
Nonostante i loro frequenti litigi, Harry era gentile e romantico, e spesso scriveva note e lettere d’amore. Sul suo anello di nozze aveva inciso con la parola ROSABELE, la prima canzone che la sentì cantare.

Rosabelle, sweet Rosabelle,
I love you more than I can tell.
Over me you cast a spell.
I love you my sweet Rosabelle.

Houdini famigliaDopo la morte di sua suocera nel 1913, Bess e Harry si impegnarono profondamente nel movimento spiritista popolare, per smascherare le frodi dei medium. Bess curò inoltre faccende e animali domestici, fu un’ottima assistente e cucì i costumi di Houdinì, svolgendo tutto con grande impegno. Amavano entrambi i bambini, ma secondo quanto racconta la nipote Marie Hinson Blood, non avrebbero potuto averne a causa di una particolare condizione fisica di Bess.

Dopo 39 anni di matrimonio felice, il 31 ottobre 1926, Harry morì di peritonite. Secondo il desiderio dei coniugi, nella tomba di Houdini vi fu il posto per entrambi, in attesa che fosse arrivato anche il tempo di Bess.

Sconvolta per la morte del marito partecipò a molte sedute spiritiche sperando di parlare con Harry e di dimostrare che lui fosse in grado di evadere persino dall’aldilà, ma tutti i tentativi fallirono.
Bess Dopo la morte del marito Bess aprì una tea house a New York e per poco eseguì un numero di vaudeville durante cui congelava un uomo in un grosso blocco di ghiaccio, numero pensato dal marito, però mai portato a conclusione. Negli anni Trenta si trasferì a Hollywood e lavorò per promuovere la memoria di Houdini insieme al suo manager e partner Edward Saint.
images-12La notte di Halloween del 1936, durante il decimo anniversario della morte di Houdini, Bess partecipò alla sua ultima seduta spiritica sul tetto del Knickerbocker Hotel di Hollywood. Non riuscendo a evocare Harry, spense per sempre una candela accanto alla fotografia di Houdini, candela che si dice abbia bruciato per dieci anni. Le sue parole furono: “Houdini non è venuto, la mia ultima speranza è andata, non credo che Houdini possa tornare da me – o da chiunque … E ‘finita, buona notte, Harry! ” 
Beatrice HoudiniDopo la seduta del 1936 Bess passò il testimone a Walter B. Gibson, amico, confidente, pubblicista e ghost writer di Houdini, per curare tutti i tributi annuali in memoria del marito, che si tennero nel New York’s Magic Towne House, con personaggi di spessore tra cui Milbourne Christopher. Prima di morire, Walter passò la tradizione a Dorothy Dietrich.
Bess Houdini morì di un attacco cardiaco   a bordo di un treno sulla tratta Los Angeles-New York City. Era l’11 febbraio 1943. Aveva 67 anni. La sua famiglia, cattolica, si rifiutò di seppellire il suo corpo vicino a Harry, nel cimitero ebraico di Machpelah. Fu invece interrata al Gate of Heaven Cemetery di Hawthorne, New York.
L’affascinante storia d’amore di questa celebre coppia è brillantemente raccontata nel romanzo, “Mrs. Houdini” di Victoria Kelly editi da Simon and Schuster Canada.


12 Comments

  1. La magia delle candele

    Moglie della leggenda!

    1. Mago Leo

      Grazie per aver letto, un caro saluto. A presto.
      Leo

  2. Rafaela Killelea

    I like looking through a post that can make people think.
    Also, thanks for allowing for me to comment!

    1. Mago Leo

      Thank you darling for your comment,
      Leo

    2. Mago Leo
  3. plenty of fish dating site

    Hi there! I’m at work surfing around your blog from my new apple iphone!
    Just wanted to say I love reading your blog and look forward to all
    your posts! Carry on the excellent work!

    1. Mago Leo

      Thanks my friend. Take care.
      Leo

  4. with coconut oil

    You’re so cool! I do not believe I’ve truly read through
    a single thing like this before. So good to find somebody with some unique thoughts on this subject
    matter. Really.. thank you for starting this
    up. This web site is one thing that’s needed on the web, someone with a little originality!

    1. Mago Leo

      Thank you dear

  5. g

    Have you ever thought about including a little bit more than just your
    articles? I mean, what you say is valuable and all.

    Nevertheless think of if you added some great visuals or video clips to give your
    posts more, “pop”! Your content is excellent but with images and video
    clips, this site could undeniably be one of the very best
    in its field. Terrific blog!

    1. Mago Leo

      Yes, it’s a good idea. I did it sometimes, but you’re write, I should post more videos.
      Thanks for you comment.
      Take care
      Leo

  6. g

    This is my first time go to see at here and i am genuinely happy to read all at one place.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *