Autore: Leonardo Carrassi*
~•~
Tra le più importanti prestigiatrici che la Golden Age ricordi nei libri di storia, si incontra una donna carismatica e con grande personalità, che si esibì per circa sessant’anni, guadagnando di diritto un posto significativo nel firmamento magico. Il suo nome fu Adelaide Scarcez e nacque nella contea di Surrey (Londra), l’11 agosto 1853. Arrivò negli Stati Uniti nel 1868, all’età di 16 anni, entrando a far parte della Kiralfy’s Dance Troupe, celebri ballerini dell’epoca. Allora, una delle sue specialità, fu l’esibizione acrobatica in sella ad un velocipede, l’antica bicicletta dalla grande ruota anteriore.
Nel 1875 si sposò a New York con Alexander Herrmann, uno dei più celebri illusionisti di tutti i tempi. I due si conobbero all’Egyptian Hall e si esibirono insieme fino alla morte del grande mago, avvenuta nel 1896. Con Alexander girò il mondo ottenendo la fama e i successi che solo i grandi illusionisti dell’epoca riuscirono a collezionare.
Adelaide-Herrmann-leonardo-carrassiAppena sposati Adelaide fu rapidamente introdotta nello spettacolo di Herrmann, tanto velocemente che i primi giorni fu vestita con abiti maschili, look che le fece guadagnare il nome di “Mr. Alexander”. Presto, naturalmente, si rese bella e femminile, guadagnando nello spettacolo del marito un posto di rilievo, ben lontana dall’essere una semplice assistente. Tra i loro numeri sono degni di nota l’illusione della cremazione, la cabina spiritica, una sospensione aerea da loro chiamata “The Slave Girl’s Dream” e il meraviglioso numero della donna sparata da un cannone. Suggestivo fu inoltre il numero conosciuto come “The Fantome Bride“, invenzione di Chung Ling Soo: una donna seduta e coperta da un velo si innalza in aria con la sedia. In una piccola nuvola di fumo la sedia ricade sulla scena e la ragazza si invola come un fantasma.
La coppia visse felice e la loro attività prosperò fino al 17 Dicembre 1896, giorno in cui Alexander morì in Pensilvenia di attacco cardiaco, nel vagone privato di un treno.
Adelaide trovò il modo di rialzarsi, e convinta che lo spettacolo di Alexander fosse destinato, prima o poi, al nipote Léon Herrmann, rimasta vedova, chiamò il mago trentenne dall’Europa, e per un breve periodo lavorò con lui, fondando la “The Great Herrmann Company”. Ma per via di caratteri incompatibili, e forse perchè Leon non poteva sostituire il grande e compianto Alexander, i due si separarono dopo tre stagioni, continuando a lavorare separatamente. Da quel momento la “Regina della Magia”, titolo che la accompagnò fino alla morte, prese il volo. Marie Herrmann, moglie di Leon, sostituì Adelaide e per qualche anno si divisero il titolo di Queen of Magic. Marie, tuttavia, fu presto dimenticata.
Adelaide Herrmann, come si può notare nelle fotografie che la rappresentano, vestiva meravigliosamente. Era famosa per le ambientazioni e i costumi elaborati, che puntualmente cambiava nel rinnovare il tema dello spettacolo. Con bellissimi costumi e parrucche mise in scena inoltre rappresentazioni teatrali come Cagliostro e Cleopatra. Elegante e femminile si cimentò durante la carriera in difficili manipolazioni con palle da biliardo e numeri degni dei grandi illusionisti dell’epoca. Aveva una grande visione dello spettacolo e la capacità di sfruttare sorprese e colpi di scena.
Nei suoi spettacoli si potteva ammirare il particolare numero della decapitazione per mezzo di una spada. La testa, appoggiata su un piedistallo, cominciava a parlare fino a quando veniva restituita al suo corpo; il numero finiva con la sparizione della donna.
Adelaide-Herrmann-leonardo-carrassiAdelaide eseguì inoltre il pericoloso numero sul plotone di esecuzione che faceva parte del repertorio di Alexander, numero che all’epoca delle turnèe col marito odiava profondamente, conscia del pericolo che il compagno correva ogni volta. Tuttavia, il 19 gennaio 1897, solo un mese dopo la sua morte, si trovò al posto del Grande Herrmann, pronta a catturare 6 proiettili sparati da soldati americani, al Metropolitan Opera House di Chicago. Si esibì a Le Folies-Bergere di Parigi, a Londra presso l’Hippodrome, nel Wintergarten di Berlino, e nei principali teatri degli Stati Uniti.
Per 30 anni fu headliner nei più grandi teatri del mondo e la sua carriera da solista non ebbe mai grandi battute d’arresto fino al 1926, quando un incendio distrusse tutte le illusioni di Herrmann ed uccise tutti gli animali presenti nel suo spettacolo. Con l’aiuto dei colleghi illusionisti ricostruì uno show che portò in scena fino al suo ritiro, avvenuto nel 1928 alla veneranda età di 75 anni!
Morì quattro anni dopo di polmonite, al Community Hospital di New York, il 19 febbraio 1932.
Adelaide, la grande maga che diede seguito alla magia del Grande Hermann, fu sepolta vicino a suo marito nel Woodlawn Cemetery.
 Adelaide-Herrmann-leonardo-carrassiAdelaide-Herrmann-leonardo-carrassi
~•~
Approfondimento:
– Margaret B. Steele, Adelaide Herrmann Queen of Magic: Memoirs, Published Writings and Collected Ephemera, 2012, Bramble Books
Fonti
– Margaret B. Steele, Adelaide Herrmann Queen of Magic: Memoirs, Published Writings and Collected Ephemera, 2012, Bramble Books

Leave a comment