The House of Houdini

The House of Houdini

Ciao a tutti, è un po’ che non ci si vede, lo so, a volte mi prendo pause piuttosto lunghe, ma poi ci si rincontra e si ricomincia con molti contenuti interessanti. Ultimamente dedico il tempo libero a nuovi progetti editoriali che spero di presentarvi presto, quindi ho poco tempo per il blog, ne approfitto però per fare scrivere qualcosa di interessante i miei ospiti, ed oggi sono felice di accogliere nel salotto del Laboratorio Magico un maestro con cui ho passato grandi momenti. Lui è Bruno Negrini, che certamente conoscete, personaggio col quale ho condiviso più volte il palcoscenico, fino quando (ormai son passati un bel po’ d’anni), non abbiamo fatto l’ultimo “Tour de Magie” coi Tragimaghi. Che tempi. Beh, con Bruno abbiamo girato eventi, feste private e piazze, e calcato palchi col compagno Lorenzo Canovi, l’altro componente del trio resident dei nostri show. Ma bando alle ciance, Bruno è stato di recente a Budapest e voleva condividere con noi la sua visita alla House of Houdini. Buona lettura.

The House of Houdini – Budapest

Passeggiando con mia moglie nella zona di Buda, ci siamo trovati a passare per caso davanti a questo piccolo ma molto curato museo che si trova a Budapest, nel tratto di strada che dalla chiesa di San Mattia porta al Castello.
Pensando al solito sedicente museo raffazzonato di stranezze o curiosità da noi visitati in altre parti del mondo, non l’ho preso neanche tanto in considerazione, ma grazie all’insistenza di mia moglie decidiamo di visitarlo.
E meno male… all’interno nulla è lasciato al caso, a partire da ogni particolare dell’arredamento, per finire agli oggetti esposti appartenuti al celebre Illusionista Harry Houdini, che David, il proprietario, ha acquistato nelle varie aste internazionali (Christie’s, Magicauction ecc.) tutti rigorosamente con certificato di autenticità.

Questo è il sito e vi invito a visitarlo:

http://www.houseofhoudinibudapest.com

Al nostro arrivo abbiamo avuto l’onore di essere accolti proprio da David Merlini, persona di una gentilezza, cordialità, ospitalità e simpatia impareggiabile.
Essendo suo padre Italiano, David ha vissuto per parecchio tempo in Italia, e più precisamente a Torino, frequentando il Circolo Amici della Magia.
Dopo una bella chiacchierata sul suo amico Victor Balli e altre considerazioni magiche, dove ci ha rivelato la sua ammirazione e devozione per “Erik Weisz”, ci ha affidato ad una graziosa ragazza di nome Olga, che ci ha fatto da guida nella parte del museo, ed è stata molto disponibile, narrandoci la storia dei vari cimeli e attrezzi, pezzi rari e originali riguardanti il famoso escapologo e la sua storia.

Al termine della visita al museo, veniamo accolti dal Magico Toth Laca, (che è anche un pittore molto bravo) in un elegantissimo salotto stile ‘800 arredato con molto buon gusto, nel quale abbiamo assistito al suo piacevolissimo show con giochi di Close-Up e Parlour, della durata di circa 30 minuti.

Se siete appassionati di magia, ma anche se siete “Babbani, oppure amate la figura affascinante e un po’ misteriosa di Houdini, consiglio assolutamente una visita a questo museo, che senza dubbio è la più grande collezione di oggetti appartenuti al celebre escapologo e l’unico museo a lui dedicato in Europa.
P.S. http://www.merlini.com è il sito di David, eccellente Escapologo record mondiale di apnea con 21 minuti 29 secondi, premiato “Best Escape Artist Award” nel 2007, al World Magic Award di Los Angeles. Dategli un’occhiata, chi non lo conosce avrà delle piacevoli sorprese.

Bruno Negrini

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *