Lyon Harvey segnala: “volevano farmi lavorare per una grande società calcistica ad una cifra indegna. Dite basta a chi sfrutta gli artisti”.

Volendo essere certo che questo articolo non finisca sotto gli occhi della società sportiva di cui parleremo, ho scelto l’anonimato, sia del procuratore artistico che della committenza. L’articolo non vuole accanirsi contro nessuno, vuole...
Leggi di più